Gruppo di donne al mare con abiti estivi
Cura Capelli | Capelli belli

Come gestire i capelli in vacanza: trucchi e consigli


Dopo un lungo periodo di stress intenso e di lavoro o di studio disperato ecco avvicinarsi le tanto agognate vacanze. Che tu abbia scelto di trascorrere le ferie in montagna, al mare o in una città d’arte fra musei e cultura non dimenticare di mettere in valigia i prodotti giusti per i tuoi capelli. Leggi il nostro articolo per scoprire come gestire i capelli in vacanza.

Quando parliamo di capelli, ci si riferisce perlopiù al loro fusto. Il fusto del capello è, in realtà, la parte morta del capello che cresce e si sviluppa dal bulbo pilifero, posto al di sotto della cute. Il fusto del capello, ai nostri occhi così sottile e poco strutturato, invece è formato da ben tre componenti concentriche, ossia la cuticola, la corteccia e il midollo. Quando il nostro corpo è sottoposto a stress, o quando non diamo abbastanza attenzioni alla nostra chioma, ecco che le cuticole esterne dei capelli iniziano a sfaldarsi e a separarsi, causando così capelli secchi e crespi. Nonostante le vacanze siano sinonimo di relax, non sempre questo è quello che pensano i nostri capelli: la salsedine, il sole, il cloro della piscina oppure il vento della montagna e i lavaggi frequenti ne rovinano l’aspetto e la struttura. Come fare quindi per non rovinare i capelli in vacanza?

Capelli in vacanza al mare

Capelli in vacanza al mare
© Getty Images

Insieme al bikini e ai leggeri vestiti estivi, non dimenticare di portare con te qualche prodotto per assicurarti di non rovinare i capelli mentre sei stesa al sole. Il primo prodotto da mettere in valigia è di certo una protezione solare: l’ideale sarebbe spalmarne una piccola quantità direttamente sulla cute, prima di andare in spiaggia in modo da impedire ai raggi UV di danneggiare la pelle. È fondamentale proteggere i capelli dal sole!


In spiaggia, dopo aver fatto una rinfrescante nuotata, ricorda di sciacquare i capelli con dell’acqua dolce e di spalmare sulle lunghezze un prodotto idratante come uno spray specifico o del semplice olio di cocco: questi ti aiuteranno a mantenere la giusta idratazione del capello e a prevenire l’antipatico effetto paglia causato dal sale. Dopo una rilassante giornata al mare, lava i capelli utilizzando uno shampoo delicato per lavaggi frequenti o uno shampoo doposole, passa il balsamo e…il gioco è fatto.


Lascia a casa l’asciugacapelli e la tua piastra preferita! Infatti, permettendo ai capelli di asciugarsi all’aria, risparmierai loro lo stress del getto di aria calda ed eviterai che si sfibrino. Se sei un patito dello styling, acquista una pasta modellante dalla texture leggera.
 

Capelli in vacanza in montagna

Capelli in vacanza in montagna

Se per le tue ferie estive preferisci lunghe escursioni in montagna, anche in questo caso potrai avvalerti di qualche consiglio per non strapazzare troppo i capelli. Il vento forte è una delle principali condizioni atmosferiche che causano capelli stopposi: a fine giornata potresti trovare difficoltà a pettinarti, data la grande presenza di nodi fra i capelli o, semplicemente, potresti notare che la tua capigliatura ha perso la sua consueta luminosità. Per prevenire questa condizione, porta con te una maschera per capelli nutriente e, magari, contente cheratina. Utilizzala prima dello shampoo come impacco da risciacquare oppure distribuiscila sui capelli al posto del balsamo.

 

Durante le escursioni proteggi i capelli con un cappello non troppo stretto e, se noti che i capelli sono diventati molto secchi, utilizza un olio o uno spray ristrutturante: in questo modo eviterai la formazione di nodi.

 

Se noti che i tuoi capelli sono ancora affaticati dal vento e dalle condizioni atmosferiche, prova a lasciare in posa la maschera ristrutturante per molto tempo e intreccia i capelli, così da renderli ancora più forti.
 

Scopri: