Hairstyling | Acconciature Bob

Caschetto corto: la moda del mop top

 

Gironzolando nel mondo dei blog, ma anche per le strade delle città più alla moda, non ci vuole molto per trovarsi di fronte al cosiddetto mop top. Tale taglio è altresì chiamato a caschetto corto, a fungo o alla Beatles. Comunque lo si voglia chiamare, questo taglio sta divenendo molto di tendenza tornando nuovamente in voga, e questo non può che piacerci!

 

È il prediletto della blogosfera, è cool, disinvolto e allegro. Il taglio a caschetto corto si ispira al leggendario taglio dei Beatles, anche nelle versioni più lunghe, e ha come tratti fondamentali la forma circolare e la frangia. Il taglio, non essendo scalato, ha contorni molto netti e ben delineati che gli danno la classica forma.

Tagli a caschetto corto e mop top: dallo swing degli anni 60 fino al nuovo millennio

Questo taglio molto informale irruppe sulle scene verso la metà degli anni 60. Il suo vero nome sarebbe “il taglio dai cinque punti”, in quanto i capelli scendono dalla sommità del capo seguendo idealmente un percorso delimitato da cinque punti. Tra i pionieri di questa moda si possono citare la modella Peggy Moffitt e la creatrice delle minigonne Mary Quant, che ha contribuito enormemente alla rapida ascesa dello stile dei capelli a caschetto corti.

Il mop top è ritornato a nuova vita! Non ne siamo per nulla stupiti, perché i capelli a caschetto corto sono davvero vintage, e si abbinano perfettamente agli abiti svasati anni 60, gonne a vita alta, camicette in stile pop art, nonché pantaloni a zampa. Questo taglio cattura subito l’attenzione perché dà un tocco di originalità e classe, ma rimane anche molto disinvolto; oltretutto è anche semplice da realizzare!

Per mantenere il tuo caschetto corto è sufficiente asciugare i capelli arrotolandoli su una spazzola rotonda e il gioco è fatto. Ricordati sempre, prima di procedere con questa operazione, di spruzzare un po’ di protezione calore. E non dimenticare di usare un pochino di mousse stilizzante o di applicare la pasta modellante per mantenere una consistenza perfetta! Per un effetto ancora più sorprendente puoi applicare una lozione anti crespo .

Coccola i tuoi capelli e concedigli il trattamento regale che si meritano!

Il caschetto corto va bene per tutti?

Certo, prima di osare con un taglio tanto radicale, vengono molti dubbi: donerà alla forma del mio viso? Sarà adatto al mio tipo di capelli?

Innanzitutto, come tutti i tagli di capelli corti, il caschetto corto tende a gonfiare la chioma. Essendo di per sé anche un taglio gonfio, se la tua chioma è particolarmente voluminosa, potrebbe risultare difficile da gestire. D’altra parte è un tipo di acconciatura che può aiutare a mettere in ordine i ciuffi ribelli. Tendenzialmente, questo taglio dà risultati migliori se i capelli sono lisci.

Per quanto riguarda le forme del viso, il caschetto corto tende sicuramente ad accentuarle: ma questo non deve per forza essere un aspetto negativo, anzi! Sicuramente i lineamenti rotondi saranno particolarmente accentuati da questo tipo di acconciatura dal carattere fortemente tondeggiante.

Questo taglio predilige i colori decisi e compatti, come il nero, il castano o un biondo platino, o, perché no, un’audace tinta bianca. Ciò non toglie che si può ovviamente interpretare anche con sfumature di colore diverse, ad esempio con un layage o con dei capelli color pastello.

Il caschetto corto come taglio di transizione

Il mop top non è solamente un’acconciatura trendy, si presta bene anche a essere usato come taglio di transizione, in quanto tutti i capelli risultano della stessa lunghezza. Qualora decidessi di fare allungare i capelli a partire da un caschetto corto sarà sufficiente regolare le ciocche più lunghe appena ogni 4/8 settimane, dopodiché si otterrà un’acconciatura dalla sagoma perfettamente uniforme.