C-\fakepath\SK_Professionel_Link_160x31_it
Cura dei capelli

Shampoo secco: i pro e i contro del Quick Styling

Shampoo secco: un giorno extra di aspetto fresco
Se al mattino sei sempre di fretta, affidati allo shampoo secco.
©  Fotolia

Una spruzzata e via! Lo shampoo secco è considerato una miracolosa soluzione di styling. Come mai questo prodotto così trendy è tanto famoso? Perché è la soluzione ideale per avere facilmente capelli sempre in ordine, con ottimo volume e tenuta, quando si è di corsa. Ecco come fare per un pratico look senza ricorrere all’uso dell’acqua.

Al mattino sei in ritardo e non hai tempo per lavare i capelli, asciugarli e fare la messa in piega? Nessun problema, la parola magica è: shampoo secco. La denominazione del prodotto promette capelli perfettamente puliti senza l’uso dell’acqua. Come funziona? L’ingrediente di base, il silicato, elimina gli oli in eccesso presenti nei capelli.

Ti dà l’idea di qualcosa di “polveroso”? Sbagliato! Trendsetter, hair stylist e beauty blogger considerano questo prodotto come un’evoluzione naturale di styling. Non solo lo shampoo secco sta vivendo un importante ritorno, ma è diventato un elemento indispensabile del moderno styling. È un valido aiuto per chi desidera avere capelli in ordine fra un lavaggio e l’altro o prepararli a un’elaborata acconciatura. Una rapida rinfrescata ai capelli è particolarmente comoda quando si è di fretta o in viaggio. Basta una semplice spruzzata per eliminare quella fastidiosa patina grassa dai capelli. Geniale! Eppure le critiche non mancano. Qualcuno ritiene che lo shampoo secco possa danneggiare i capelli. È vero? Vi spieghiamo tutto noi, ma prima diamo uno sguardo ai vantaggi.

  • I pro dello shampoo secco

    Come appena lavati! Il miglior vantaggio dello shampoo secco è che regala ai capelli una rapida e facile sensazione di freschezza, anche tre giorni dopo aver lavato i capelli con l’acqua e dopo ripetute applicazioni. Le nuove formule con estratti di cotone e aloe vera (ad esempio, di Schauma) sgrassano con gentilezza i capelli, idratando la cute con una piacevole fragranza. I prodotti più recenti sono in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Lo shampoo secco volumizzante dona un aspetto più pieno anche ai capelli più fini e una tenuta istantanea. I trattamenti antigrasso trasformano capelli grassi e pesanti in chiome sane, morbide e ben disciplinate. I moderni shampoo secchi sono realizzati su misura per i diversi colori dei capelli, trasformandosi in un valido aiuto per i periodi fra una tinta e l’altra. Questo pratico prodotto è anche un eccellente strumento di styling: regala alla chioma grande tenuta e fissaggio (anche con i capelli appena lavati). Con il suo aiuto, il tanto amato aspetto naturale è finalmente a portata di mano. Ricci, acconciature elaborate e raccolti sofisticati hanno maggiore durata e resistenza.

    Palette styling

  • I contro dello shampoo secco

    Cosa dire contro questo trattamento miracoloso? Forse che non è da usare troppo spesso? Certo, lo shampoo secco non deve sostituire completamente il lavaggio dei capelli, pertanto, è meglio evitare di usarlo continuamente. I capelli hanno bisogno di lavaggi regolari con gli shampoo tradizionali e con l’acqua. L’applicazione errata dello spray (ad esempio, in dosi eccessive) può lasciare piccoli residui chiari sui capelli che conferiscono un aspetto “polveroso”, soprattutto se di colore scuro.

  • Una spruzzata e via: le regole di base per usare lo shampoo secco

    È impossibile sbagliare a usare lo shampoo secco. Seguendo poche, semplici regole, il rischio di ritrovarsi con un’antiestetica polverina bianca è minimo, anche per le chiome più scure.

  • Come procedere:

    1. Coprire le spalle con un asciugamano e spazzolare accuratamente i capelli.

    2. Agitare brevemente lo spray per amalgamare tutti i principi attivi e procedere ad applicare lo shampoo secco con rapidi spruzzi a una distanza di circa 20 cm.

    Consiglio: per ravvivare e la frangia ed evitare che il prodotto finisca sulla fronte, spruzzare da sotto la frangia.

    3. Lasciare in posa per due o tre minuti per consentire al prodotto di agire, assorbendo sporco, grasso e residui della messa in piega.

    4. Massaggiare leggermente con un asciugamano. Eventualmente, usare le dita.

    5. Spazzolare accuratamente i capelli per eliminare qualsiasi residuo.

    Consiglio: meglio usare spazzole con setole naturali, come quelle di cinghiale. Eliminano in modo particolarmente gentile i residui di olio e shampoo secco dai capelli. Le setole dure di plastica possono contribuire alla formazione di doppie punte. Per eliminare completamente qualsiasi residuo, è possibile spazzolare i capelli usando contemporaneamente un asciugacapelli.

    6. Come sostegno alla messa in piega: applicare lo shampoo secco sui capelli appena lavati. Subito dopo averli asciugati, spruzzare una piccola quantità di shampoo per dare volume e rallentare la formazione del grasso.

  • Shampoo secco: quando lavare nuovamente con acqua?

    Per quanto possa essere comodo, lo shampoo secco non deve sostituire completamente quello tradizionale e l’uso dell’acqua. Prodotti quali shampoo, balsamo, maschera o spray protettivi da applicare sui capelli umidi sono ricchi di sostanze attive che ammorbidiscono, volumizzano e nutrono i capelli, garantendone la cura, oltre che la pulizia. Nessuno shampoo secco può fare altrettanto. È un prodotto ideale fra un lavaggio e l’altro per conservare un aspetto curato.