C-\fakepath\SK_Professionel_Link_160x31_it
Riparazione dei capelli

Cure Delicate per la Sensibilità Cutanea

Cute sensibile
Cure delicate e amorevoli placano la sensibilità cutanea ed eliminano i pruriti
© Getty Images

Alle volte proprio non riesci a sopportare i capricci della tua cute? L’irritazione, i pruriti, e il cuio capelluto inffiammato ti fanno diventare pazza? Ti spiegheremo i motivi che causano tale fenomeno e, più importante, ti suggeriremo come risolverlo ritrovando equilibrio.

  • Per alcune persone la sensibilità cutanea rappresenta una situazione permanente, per altre invece è solo sporadica. Le cause vanno ricercate nel clima, nell’eccessivo o scorretto uso di permanenti e tinte o nell’utilizzo di prodotti per capelli scadenti. Anche la propria situazione fisiologica influisce in questo fenomeno, stress e tensione costante possono facilmente alterare l’equilibrio del cuoio capelluto.

  • La Sensibilità Cutanea e il Danneggiamento dello Strato Protettivo

    Proprio come accade per la pelle anche il cuoio capelluto è ricoperto da uno strato protettivo. Immagina tale strato come un muro di mattoni che costituiscono le cellule della cute. Il cemento che tiene unite tali cellule sono i lipidi, ovvero il sebo. Alcuni fattori esterni possono condurre ad una perdita di lipidi indebolendo fortemente la barriera protettiva naturale. A questo punto si verifica un’anormale perdita di idratazione e viene a mancare la protezione superficiale, e ciò permette agli agenti nocivi di penetrare nella cute. Questo processo irrita il cuoio capelluto e può sfociare in pruriti, rossore, infiammazioni e forfora

  • Sensibilità Cutanea causata da una non ideale Cura dei Capelli

    Sei una di quelle persone che si lavano i capelli ogni giorno e utilizzano quotidianamente prodotti stilizzanti come gel o schiume a base d’alcool? Alla lunga quest’abitudine disidraterà la tua cute. Se proprio non puoi fare a meno di lavarti i capelli così spesso dovresti perlomeno utilizzare degli shampoo molto delicati. Elimina per qualche tempo i prodotti stilizzanti sopra menzionati in favore di spray fissanti o cera.

  • I Cambiamenti del Clima Aggravano la situazione

    L’aria secca invernale e quella condizionata d’estate sono aggressive su tutta la pelle, incluso il cuoio capelluto. In queste situazioni il ricorso a shampoo nutriente, ristrutturanti e trattamenti senza risciacquo è più che consigliato. In questo modo aiuti la cute a ripristinare la naturale idratazione senza aggiungere troppi lipidi, che possono appesantire i capelli, specialmente quelli sottili.

  • La Sensibilità Cutanea: Il tuo Dermatologo può esserti d’aiuto

    Un prurito insistente può rappresentare il primo sintomo di uno scompenso fungineo nel cuoio capelluto. Il rossore e l’abbondanza di forfora possono essere ulteriori manifestazioni che riconducono a tale scompenso. Una cute grassa è particolarmente incline all’eccessiva formazione di funghi perché rappresenta il loro habitat ideale. Se il tuo cuoio capelluto presenta tutti questi sintomi in maniera elevata una visita dal dermatologo può essere una buona idea.

  • Ecco qui alcuni suggerimenti che possono aiutarti a ridonare equilibrio alla cute:

    • Consiglio 1:

      Una cure a base d’olio vegetale può essere un’ottima cosa per la cute secca. Il trattamento consiste nel massaggiare il cuoio capelluto con olio vegetale ( ad esempio di Jojoba o di Argania) di buona qualità e successivamente lasciarlo agire per tutta la notte. Il mattino seguente applica lo schampoo e massaggia dolcemente la testa prima di risciacquare tutto con acqua tiepida. E’ importante seguire l’ordine delle operazioni in modo da rimuovere l’olio in eccesso.

    • Consiglio 2:

      In presenza di sensibilità cutanea acuta i detergenti contenuti nello shampoo possono seccare eccessivamente i capelli. In questo caso potresti diluire lo shampoo con una parte d’acqua equivalente prima di applicarlo.

    • Consiglio 3:

      Residui di shampoo o acqua molto calcarea possono contribuire a irritare la cute. In tal caso dovresti cercare di risciacquare a fondo e utilizzare un prodotto leggermente acido per compensare la durezza dell’acqua. Ciò ridurrà l’azione disidratante del calcare. Il nostro consiglio per ottenere tali risultati è semplice: Metti un cucchiaio di succo di limone o di aceto di mele in un litro di acqua fredda e usa la miscela per effettuare un risciacquo finale.

    • Consiglio 4:

      Un massaggio delicato con un prodotto non grasso aiuta a calmare l’irritazione della cute. Rimani però alla larga da prodotti contenenti olii essenziali che possono peggiorare la situazione.


    • Consiglio 5:

      Nel caso sia presente un intenso prurito e tensione cutanea superficiale sarebbe opportuno eliminare per qualche tempo l’uso di strumenti quali phon, lisciacapelli e arricciacapelli che contribuiscono a seccare il cuoio capelluto.

    • Consiglio 6:

      Pettini con denti di metallo o di plastica possono irritare una cute sensibile. Una spazzola dotata di soffici setole naturali è la cosa migliore per i capelli e la cute.